giovedì 25 marzo 2021

«Io feto, tu aborto»: biglietti choc nella classe di una ragazza che aveva abortito. Rabbia sui social FOTO


 


«Ho bisogno di affetto». «Questo eri tu». «Io feto, tu aborto». «Mi hanno buttato in mezzo all’utero e ne sono uscito embrione». 



Alcuni bigliettini con queste frasi choc sono stati affissi alle porte di alcune classi in una scuola in provincia di Piacenza, dopo che una giovane studentessa rimasta incinta era ricorsa ad un’interruzione di gravidanza. Un caso che è rimbalzato sui social dopo il post di una ragazza, amica della giovane nel mirino dell’autore (o degli autori) dei bigliettini.



La ragazza ha raccontato tutto sul suo profilo Facebook: «Una mia compagna di classe ha abortito.. questo è quello che ci siamo ritrovati sulla porta della nostra classe e su quelle del nostro piano. Mi viene da vomitare e vorrei prendere a ceffoni tutti quei sfigati che hanno fatto sta cosa, fanno veramente venire il vomito», si legge nel post.




 

La dirigente della scuola ha subito annunciato di aver avviato un'indagine interna, promettendo la massima severità nei confronti di chi ha prodotto e affisso quei biglietti. Il post della compagna di classe è stato condiviso da decine di utenti e ha suscitato la reazione sdegnata di centinaia di altre persone.

 

 

Nessun commento:

Posta un commento

Ferrara, bimbo morto in casa: madre ferita con polsi tagliati. La donna: "L'ho ucciso"

  Un  bimbo di un anno  è stato trovato morto a  Ferrara , nella camera da letto di casa, dai carabinieri del nucleo radiomobile intervenuti...