martedì 13 aprile 2021

Mamma accoltella e uccide i tre figli, poi accusa il marito: «Non mi ha mai fatto essere felice»


 


Uccide i figli per risparmiare loro una vita di sofferenze. 



Selma Cice, 27 anni, è accusata di aver pugnalato i suoi figli Mehmet Emin, di 10 anni, Semanur, di 8, e Mahmut,  di 4 con un coltello nella loro casa di Yuregir, nella provincia sud-orientale di Adan, nella Turchia. La donna ha spiegato di non aver mai vissuto un giorno felice in vita sua e voleva risparmiare la stessa angoscia ai suoi bambini. 



A lanciare l'allarme sono stati alcuni vicini spaventati dalle urla che hanno sentito provenire dalla casa. Hanno provato ad entrare ma vedendo che era tutto chiuso hanno deciso di chiamare il marito della donna  Cabbar Cice che come è entrato in casa ha visto i bimbi in una pozza di sangue, mentre la moglie era ancora viva accanto a loro.  La mamma aveva provato a togliersi la vita, così è stata portata in ospedale dove ha raccontato di non aver mai vissuto un giorno felice della sua vita, di aver sempre lottato tanto e di aver pensato al suicidio più volte, come riporta anche il Sun.





 

La donna ha ammesso di aver ammazzato i figli per risparmiare loro la stessa sofferrenza. I fatti risalgono al 2018 ma in questi giorni si sta tenendo il processo a carico della donna che rischia fino a 24 anni di carcere. In sua difesa Cice ha affermato che suo marito e la sua famiglia hanno usato violenza contro di lei: «Non mi sono alzata un giorno e ho deciso di uccidere i miei figli. Sono vittima di quello che ho passato. Sono psicologicamente danneggiata».

Nessun commento:

Posta un commento

Denise Pipitone, spunta una foto di una rom che contattò Polizzi. Il legale di Piera Maggio: «Somiglianza notevole»

  Mattino Cinque  torna sul caso di  Denise Pipitone,  la bambina scomparsa nel 2004 da Mazara del Vallo.