domenica 15 dicembre 2019

Solo dopo che rimani incita capisci chi ti è davvero amica



Non ho ancora capito se è un fenomeno che è successo solo a me o è capitato anche alle altre future mamme, riflettevo su questa spina nel fianco.


Nella vita in generale non sono stata molto “fortunata” con le amicizie. Forse non sono stata io una buona amica,forse non ho incontrato le giuste amiche o forse come è normale che sia ci si è persi di vista con il passare degli anni.
Ci sono quelli che appena hai uno straccio di uomo per le mani, che non sembra un coglione e loro sono single, ti chiamano ogni 10 minuti per organizzare qualunque tipo di attività che 3 mesi prima nemmeno si sognavano e se per 2 volte di fila gli dici che avresti già un impegno, ti rifilano:“Ecco lo sapevo, sei una palla, basi la tua vita su un uomo, complimenti per la superficialità e non venire a piangere da me quando ti mollerà.”


Grazie cara/o amica/o, stavo solo cercando di condividere dei pezzi di vita con una persona che non sei tu, che magari troviamo spazio per tutti, no?
Ci sono quelli che se poi la storia continua, cresce, finisce che si va a convivere, smettono di invitarti alle cene, agli aperitivi, alle feste. Sembrerebbe che la convivenza possa nuocere gravemente al divertimento altrui.
Ci sono quelli che se decidi di avere un figlio e magari sei pure al di sotto dei 30 anni, nemmeno ti chiamano più. Il giorno che partorisci se sei fortunata ti arriva un whatsapp con le congratulazioni e qualche mi piace su Facebook perché ti scappa qualche foto dei tuoi figli che nel mentre imparano a mangiare da soli, a camminare, a parlare.
Perché le strade hanno preso diverse direzioni, perché non si ha più niente in comune, perché hanno paura che sia contagioso?
Non lo so, io questo fenomeno non l’ho mai capito.
So già che starete per obbiettare che quelli non sono i veri Amici.
Può essere.
Allora diciamo che ho sempre avuto le idee confuse e che anche gli insospettabili si sono rivelati rientranti nel 90%.
Allora diciamo che può capitare a tutti.
Allora diciamo che ringrazio per quei pochi che sono rimasti.

Agli altri vorrei dire che una mamma ha bisogno di farsi una risata con un’amica al telefono che le racconta anche l’ultima sfiga amorosa, lamentandosi di tutto il genere maschile esistente.
Una mamma ha bisogno di un’amica che le dica che è bellissima anche se ha le caviglie grosse come un bue e una pancia che sembra scoppiare.
Una mamma ha bisogno di un’amica che la trascina fuori a comprarsi qualcosa di carino, che non sia una tuta sformata.
Una mamma ha bisogno di un’amica che si presenti a casa con un po’ di gelato e le guardi il figlio mentre si fa una doccia decente.
Una mamma ha bisogno di uscire per una cena, un aperitivo ogni tanto e dimenticarsi per due ore di essere mamma.
Una mamma ha sempre bisogno di un’amica.
Sappiatelo.

Nessun commento:

Posta un commento

Bambina di 12 anni stuprata durante il lockdown da tre uomini: erano ospiti della sua famiglia nella loro casa a Fondi

  Una  ragazza di 12 anni  è stata  violentata  ripetutamente da  tre uomini  durante il  lockdown . I tre, tutti di nazionalità indiana cos...