venerdì 21 maggio 2021

14enne abbandona figlio neonato tra le mani di una cliente e scappa: attimi di apprensione nel ristorante


 


Un’adolescente preoccupata per le condizioni del bimbo appena messo al mondo lo ha lasciato ad una donna per poi allontanarsi. Il piccolo aveva difficoltà respiratorie e nel ristorante sono prontamente intervenuti per aiutarlo.


È entrata in un ristorante con un neonato in braccio, lo ha consegnato ad una cliente e poi se n’è andata. Si tratterebbe di un caso di abbandono da parte della presunta madre, quello avvenuto in un loale di Jersey City nel pomeriggio di mercoledì quando un’adolescente di 14 anni è entrata nel ristorante El Patron e, come confermato dalle riprese delle telecamere di sorveglianza in un video diffuso in queste ore dai media statunitensi, si è avvicinata ad una donna che si trovava seduta ad un tavolo: poco prima si era recata al bancone affermando di aver trovato la bambina. Il proprietario del ristorante, Frankie Aguilar, ha detto che l’adolescente ha poi messo il bimbo tra le mani di una persona ed è scappata.



Alease Scott ed il fidanzato Walter Cocca stavano pranzando quando l’adolescente ha compiuto il gesto. “Le ho detto, ti dispiace se controllo i segni vitali del bambino? – ha raccontato Scott – Mi ha prontamente consegnato il neonato così la mia attenzione è andata direttamente a lui, mentre la 14enne si allontanava”. Scott aveva infatti notato che il neonato aveva ancora una parte del cordone ombelicale attaccata e per questo si è preoccupata per le sue condizioni. Ha inoltre notato che il bimbo aveva problemi a respirare. La polizia è stata chiamata subito e i soccorritori sono intervenuti con attrezzature mediche e ossigeno, inoltre fortunatamente Scott è addestrata in rianimazione cardio polmonare e primo soccorso. “Una volta che la maschera per l’ossigeno è stata applicata abbiamo sentito all’improvviso il pianto più bello e il bambino ha iniziato a muoversi, ha aperto leggermente gli occhi e poi li ha chiusi ma la cosa più dolce è stata quando ha avuto fame e stava cercando di succhiare la maschera per l’ossigeno”, ha detto la donna.



La polizia ha trovato la madre adolescente e sia lei che il bambino stanno bene. Il bambino verrà dato in adozione e, dato che st bene, la 14enne non è sotto accusa. I funzionari hanno colto l’occasione per ricordare a tutti che il New Jersey ha una legge Safe Haven che consente a genitori e tutori di accompagnare i neonati negli ospedali, nelle stazioni di polizia o nei vigili del fuoco, anche in totale anonimato. “Sono così felice di essere stata lì per aiutare perché era disperata e non sapeva cosa fare, era così giovane”, ha detto Scott.

Nessun commento:

Posta un commento

Ancona, bimbo di 5 anni si sporge dal balcone per salutare la mamma e precipitata dal primo piano

  Un bimbo dell'età di 5 anni è caduto dal balcone dell'abitazione di famiglia al primo piano di un palazzo in via Sorrento a Marzoc...