martedì 6 luglio 2021

Palermo, bimba di 5 anni annega in piscina nel giardino di casa: sarebbe rimasta incastrata nel bocchettone


 


Una bimba di cinque è morta annegata in una piscina a Trabia (Palermo). 



La piccola per cause in corso di accertamento è annegata in una piscina installata nel giardino di casa. A portarla in ospedale a Termini Imerese è stata la nonna. La piccola è arrivata già morta al pronto soccorso. È in corso da parte del medico legale l'ispezione per accertare le cause del decesso. Le indagini sono condotte dai carabinieri della compagnia di Termini Imerese.



Secondo una prima ricostruzione la piccola, che era in piscina mentre la nonna era in casa, sarebbe rimasta intrappolata con i capelli nel bocchettone dell'impianto di depurazione e non sarebbe riuscita a liberarsi. L'ispezione sul corpo si è conclusa ed è stato accertato che si è trattato di un drammatico incidente. La Procura di Termini Imerese che coordina le indagini ha disposto la restituzione della salma alla famiglia per celebrare i funerali. I carabinieri della Compagnia Termini Imerese hanno sequestrato la piscina e per domani è stata disposta una perizia sui luoghi. Il padre della piccola è un sindacalista della Uil molto conosciuto in provincia di Palermo.

Nessun commento:

Posta un commento

Il marito si suicida dopo aver saputo che il bambino che aspettavano è una femmina: 23enne muore di crepacuore

   Il  marito si uccide  dopo che lei  partorisce una figlia femmin a e  muore di crepacuore .