mercoledì 9 marzo 2022

Bombe su Mariupol: raid aereo russo distrugge ospedale pediatrico. Bambini sotto le macerie.




Corridoi umanitari aperti in Ucraina per tutto il giorno, con un accordo per il cessate il fuoco vigente dalle 9 alle 21 locali (ore 8-20 in Italia) e l'appello di Kiev a Mosca a rispettarlo.

Ma si apre la prima crepa con il consiglio comunale di Bucha, appena a nord di Kiev, che accusa, come riporta la Cnn, le forze russe di aver bloccato l'evacuazione dei civili attraverso il corridoio concordato. 


C'è apprensione per la situazione della centrale nucleare di Chernobyl. L'interruzione di corrente alla centrale «causerà a breve il blocco dei sistemi di raffreddamento dell'impianto di stoccaggio del combustibile nucleare, rendendo imminenti la fuoriuscita di radiazioni», secondo il ministro degli Esteri ucraino Dmitry Kuleba che prevede: «Entro 48 ore potrebbero esserci perdite radioattive». L'Aiea ridimensiona però l'sos: «Nessun impatto critico sulla sicurezza» dall'interruzione di corrente a Chernobyl, assicura l'agenzia internazionale secondo cui, considerando il tempo trascorso dall'incidente di Chernobyl del 1986, «il carico termico della vasca di stoccaggio del combustibile esaurito e il volume dell'acqua di raffreddamento sono sufficienti per garantire un'efficiente evacuazione del calore senza elettricità».


I colloqui

La Russia vuole tenere colloqui con l'Ucraina «il prima possibile, dipende dalla volontà di Kiev», dice il portavoce del Cremlino Peskov citato dalla Tass aggiungendo però che le Repubbliche di Donetsk e Lugansk sono «Stati sovrani e indipendenti» e che Kiev dovrebbe riconoscerli come tali. 


Mosca accusa anche gli Usa di aver avviato «una guerra commerciale» contro di lei. E parla di «scenario pericoloso» se verrà accettata l'offerta dei jet polacchi. La Cina dal canto suo accusa Usa e Nato di essere «responsabili della guerra» e critica la sospensione dell'import di gas negli Usa. Le società cinesi che aiutano Mosca «potrebbero subire pesanti ripercussioni», la replica statunitense.

 

Il raid aereo su Mariupol

Un raid aereo russo ha distrutto un ospedale a Mariupol con reparti maternità e pediatrici. Lo ha riferito su Facebook il capo dell'amministrazione militare regionale di Donetsk, Pavlo Kyrylenko, citato da Ukrinform, mostrando in un video le immagini dei detriti. Mariupol è «sotto il continuo attacco dei bombardamenti russi». 


È l'allarme lanciato dal vicesindaco Sergiy Orlov, secondo quanto riporta il Guardian. Orlov ha parlato di 1170 persone uccise, 47 sepolte oggi in una fossa comune. «Continuano le evacuazioni dalla regione di Kiev. Più di 18mila persone sono già state salvate da Dymer, Vorzel e Irpin. Anche oggi faremo di tutto per garantire il funzionamento dei corridoi umanitari». Così il presidente ucraino Zelensky nell'ultimo video diffuso su Telegram.

Nessun commento:

Posta un commento

I terribili due anni: come affrontare le crisi isteriche dei bambini

  I due anni costituiscono una piccola adolescenza in cui il bambino inizia a esplorare il suo carattere e richiedere autonomia, cosa che sp...