sabato 23 aprile 2022

Morta una bimba di 4 anni: «Costretta dalla nonna a bere whisky». L'orrore sotto gli occhi della mamma


 


Secondo la nonna, la nipote di 4 anni aveva bevuto un sorso di whisky e per questo doveva essere punita. 



La donna ha così costretto la piccola di 4 anni a bere mezza bottiglia del distillato. China Record è morta. Siamo in Louisiana (Usa) la mattina del 21 aprile, Roxanne Record, 53 anni, ha così ucciso sua nipote. Di fronte alla nonna c'era la mamma della piccola, Kadjah Record, 28 anni che di fronte a quello che stava accadendo non ha fatto nulla. Entrambe ora sono detenute nella prigione di East Baton Rouge.




La polizia è arrivata nella zona di Windsor Place a Baton Rouge a seguito di una segnalazione. Lo ha dichiarato un portavoce del dipartimento di polizia locale. Gli agenti giunti nella casa, tra Wallis Street e Harco Drive, si sono trovati i fratelli della bimba che hanno detto loro che la nonna era arrabbiata perché la bambina aveva bevuto un sorso di whisky, lasciato sul bancone. Quindi è scattata la punizione: alla piccola è stato imposto di inginocchiarsi sul pavimento e finire il restante della bottiglia rimasto. China è morta per un livello di alcol nel sangue di 0,68, oltre 8 volte il limite (0,08)  per gli adulti. 



La bimba di appena 4 anni è morta per avvelenamento da alcol. Quando gli investigatori sono arrivati nella casa Roxanne Record ha detto di aver «incasinato tutto» e che «voleva assumersi la piena responsabilità» per la morte della piccola. Secondo quanto riferito, dall'emittente locale Wafb, la nonna ha anche detto di essere andata «troppo oltre» avendo così «rovinato la vita a tutti».

Nessun commento:

Posta un commento

L'allarme dell'OMS sugli sciroppi per la tosse dopo la morte di 66 bambini. Cosa succede?

Scatta l' allarme  dell'Organizzazione mondiale della Sanità. Dopo la morte di ben 66 bambini in Gambia, l'Oms ha aperto un'...