domenica 5 giugno 2022

Sintomi pre parto: quali sono e come riconoscerli

 




Sintomi pre parto

La donna vive nel corso della gravidanza innumerevoli cambiamenti. I cambiamenti più repentini, però, si hanno nel corso del travaglio e del parto.

La donna inizia a percepire le prime contrazioni, perde il tappo mucoso e subisce la rottura delle membrane


Tutto questo offre una sintomatologia specifica. Potrebbe avvertire mal di schiena e mal di gambe, sensazione di tensione addominale, pressione al basso ventre. 

Non è raro che negli ultimi giorni prima del parto la donna senta la necessità di andare di corpo più frequentemente. Ciò dipende dalla riduzione del livello del progesterone. Allo stesso tempo, la donna avrà delle minzioni più frequenti. Conoscendo i vari sintomi, le future mamme potranno vivere con maggiore tranquillità gli ultimi periodi prima della nascita del proprio bambino.


Perdita tappo mucoso

La donna potrebbe perdere il tappo mucoso, una sorta di massa gelatinosa presente nel collo dell’utero. Il tappo mucoso protegge il feto da infezioni e traumi di vario genere. La donna “marca” per la prima volta nel momento in cui rintraccerà sugli slip questo muco. Non ci si deve preoccupare se si trovano delle piccole tracce di sangue


Anche la rottura delle membrane è un elemento importantissimo da tenere in considerazione. È opportuno riportare l’ora di rottura delle membrane, insieme alle caratteristiche del liquido. Sulla base di questo il personale sanitario effettuerà diverse valutazioni.

Contrazioni in gravidanza

Segno indistinguibile del travaglio è rappresentato esattamente dalle contrazioni uterine. La percezione delle stesse varia in base ai periodi della gravidanza. Inizialmente si avvertiranno come indurimenti che coinvolgono tutto l’ utero, associati a un fastidio molto lieve.



Non ci si deve spaventare delle contrazioni in gravidanza. L’ utero è come un atleta che deve prepararsi prima di una grande gara (il parto) e lo fa attraverso queste contrazioni gravidiche. In un secondo momento tale fastidio evolverà in dolore nel basso ventre con irradiazione alle gambe e a livello lombare. 


Le contrazioni gravidiche durano 20-30 secondi, mentre le contrazioni del travaglio arrivano a durare 1 minuto.

Contrazioni gravidanza

In un secondo momento, la contrattilità diverrà regolare e aumenterà di intensità e frequenza. Proprio in questa fase la gestione delle contrazioni potrebbe risultare più difficoltosa e richiedere una maggiore concentrazione. Le contrazioni partono dagli angoli tubarici per irradiarsi fino al collo dell’ utero.

Diarrea in gravidanza

La diarrea è molto comune e si verifica per una serie di motivi. Nelle settimane di gravidanza la donna deve porre molta attenzione alla diarrea. L’ansia di diventare mamma potrebbe anche essere un fattore scatenante di una defecazione più liquida. 


Naturalmente la diarrea in gravidanza deve essere posta sotto l’attenzione dell’ostetrica o medico che segue la donna. Si possono assumere i probiotici in gravidanza senza alcun problema. 


Ovviamente, per terapie più precise è opportuna la prescrizione medica.

Dissenteria in gravidanza

Nel caso di dissenteria in gravidanza, la cosa più importante da tenere sotto osservazione è l’idratazione. Specialmente nei mesi estivi, perdere molti liquidi in gravidanza può essere rischioso. Per questo motivo, è consigliato bere tanto e mangiare parecchia frutta e verdura.



Nessun commento:

Posta un commento

Elena Del Pozzo, il video della madre Martina Patti che corre al campo per scavare la buca

  La buca che ha accolto il corpo di Elena Del Pozzo, la bambina di 5 anni Mascalucia uccisa con 11 coltellate e poi fatta ritrovare dalla m...