giovedì 23 giugno 2022

Tutto per una pericolosa sfida social: in 10 secondi la vita di una bimba cambia per sempre


 


Una studentessa di 10 anni si è ritrovata con brutte ferite su entrambe le mani e ha bisogno di un’intervento di chirurgia plastica dopo “10 secondi di stupidità” per provare una nuova tendenza dei social.



Passare al divertimento al dolore e alla necessità di un intervento di chirurgia plastica al quale a soli 10 anni non si immaginerebbe mai di doversi sottoporre, per un gioco. La vita di una giovanissima studentessa è cambiata per sempre dopo aver provato, durante un pigiama party, una tendenza/sfida attualmente in voga sui social media ed in particolare sulla piattaforma TikTok. La bambina si trovava alla festa di un amico quando entrambi hanno deciso di provare questo ‘gioco’ del quale avevano sentito parlare, una sfida che prevedeva di utilizzare il deodorante sulle mani fino a sentirle ghiacciate.




L’amica è stata la prima a provare a spruzzarsi la bomboletta sulle mani ma solo per pochi secondi e, fortunatamente, senza conseguenze. Invece la studentessa vittima di questa tendenza ha anzitutto avvicinato la bomboletta ad un solo centimetro dalla sua pelle delicata e ha poi spruzzato per circa dieci secondi. “Dieci secondi di stupidità le hanno lasciato due anni di dolore”, ha raccontato la madre al Mirror spiegando che la bimba si è ritrovata con dolorosissime ustioni su entrambe le mani e che ora dovrà sottoporsi ad un intervento di chirurgia plastica per cercare di eliminarne i segni.



Dopo aver cercato di affrontare l’ustione e il dolore a casa nell’Hertfordshire per le prime 24 ore, la famiglia non ha potuto fare altro, il giorno seguente, che portare la bambina in ospedale anche perchè il segno si è allargato ora dopo ora. Il medico li ha indirizzati a un team di chirurgia plastica e ha detto che è probabile che le ferite impiegheranno dai 18 mesi ai due anni per guarire completamente, aggiungendo che la ragazza potrebbe aver bisogno di un intervento di chirurgia.


“Stavano ‘scherzando’ con la bomboletta di deodorante ma quando ho visto le sue mani non riuscivo a crederci, non sapevo se ridere o piangere, in pratica se le è congelate. La sua amica l’ha fatto prima di lei ma solo per pochi istanti e non le è successo nulla. Poi ci ha provato mia figlia, è stato un tale shock perchè normalmente è una bimba così ragionevole, non si mette mai nei guai, non è una che deve essere rimproverata per tutto il tempo. Ha avuto per alcuni minuti una totale mancanza di buon senso e questo le è costato caro”.


La madre 39enne ha aggiunto che l’estate della bimba è rovinata poichè non potrà esporre al sole le mani bruciate e nemmeno tuffarsi in piscina. “Ha sofferto molto, ma da allora è stata molto tranquilla e pochi giorni dopo è tornata a scuola”.




La donna ha però voluto rivolgere un avvertimento agli altri genitori: “Continuate sempre a ricordare ai vostri figli di non prendere parte a tendenze idiote come questa delle bombolette di deodorante. Quei dieci secondi hanno rovinato i prossimi due anni di mia figlia”. Dal canto suo le piattaforme come TikTok intervengono cercando di rimuovere rapidamente i contenuti che rappresentano sfide pericolose.


La donna ha però voluto rivolgere un avvertimento agli altri genitori: “Continuate sempre a ricordare ai vostri figli di non prendere parte a tendenze idiote come questa delle bombolette di deodorante. Quei dieci secondi hanno rovinato i prossimi due anni di mia figlia”. Dal canto suo le piattaforme come TikTok intervengono cercando di rimuovere rapidamente i contenuti che rappresentano sfide pericolose.

Nessun commento:

Posta un commento

Choc a scuola a Latina, ragazza di 12 anni cade dalla finestra del primo piano: è in codice rosso

  Paura questa mattina in una scuola media di Latina. Un'eliambulanza è atterrata poco dopo le 10 nell'area verde che si trova vicin...