sabato 11 giugno 2022

Vittoria annegata a Torre Annunziata, il dolore sui social: «Non sappiamo come sia potuto accadere»


 


Torre Annunziata sotto choc per la morte della piccola Vittoria Scarpa, la bambina di 5 anni annegata oggi in mare. 



Sui social sono numerosissimi i messaggi di cordoglio da parte di cittadini, associazioni locali e istituzioni.



Una donna presente in spiaggia al momento della tragedia scrive: «È sabato, un giorno normale, decido di scendere a mare... Sento la madre di questa bimba chiedere aiuto per ritrovare sua figlia, passano 5, 10 min, ore... Nulla carabinieri, tutti a cercare la bimba, foto affisse... Nulla, motoscafi alla ricerca disperata... Ad un tratto si accende una sirena, si lanciano a mare... Tutto sotto i nostri sguardi tristi... Prendono dal mare il corpicino della bimba... La corsa in ospedale.... Una preghiera».



Severino Nappi, consigliere regionale della Lega, scrive: «Questa bellissima bimba si chiamava Vittoria, aveva 5 anni. È scomparsa oggi pomeriggio sulla spiaggia di Torre Annunziata. La famiglia l'ha cercata per oltre due ore fin quando la Capitaneria di porto l'ha ritrovata in mare. La piccola è arrivata in ospedale in condizioni disperate e, purtroppo, non ce l'ha fatta. Senza parole. Condoglianze alla famiglia, a cui mando un abbraccio fortissimo. Riposa in pace, Vittoria. Non vorremmo mai leggere di tragedie simili».



Antonio Boccia, gestore del Lido Risorgimento, ha raccontato a LoStrillone.tv: «Abbiamo cercato dappertutto, prima a terra, poi in mare. Non sappiamo cosa sia accaduto. Le ricerche sono partite appena abbiamo avuto notizia che la bambina non si trovava. Insieme agli altri lidi abbiamo organizzato un controllo a tappeto su tutto il litorale».

4 commenti:

  1. Usiamo meno il cellulare ed apriamo più gli occhi

    RispondiElimina
  2. Quando ci sono bambini ..con chiunque bisogna controllarli sempre.... E:un attimo,!!!!!

    RispondiElimina
  3. Troppi genitori che non controllano, troppi!

    RispondiElimina

Ucciso a 5 anni dal fratellastro di 14: «Mi piace dare i pugni ai bambini»

  A 5 anni fu torturato e ucciso dai suoi familiari, oggi è stata fatta giustizia per il piccolo Logan Mwangi, un bimbo britannico trovato s...