giovedì 14 luglio 2022

Bimbo di due mesi cade, batte la testa e muore. Il papà sotto accusa: «Lo ha fatto scivolare»


 


Il figlio muore a sole 7 settimane a causa di un trauma cranico e il padre finisce nei guai. 



Oliver Mailey è accusato dell'omicidio di Abel-Jax Mailey, il figlio morto a sole 7 settimane di vita a causa di un grave trauma cranico dovuto a una caduta. Il bimbo fu portato immediatamente in ospedale ma le lesioni erano troppo gravi e purtroppo non ce l'ha fatta.



A chiamare i soccorsi furono gli stessi genitori dopo che il bambino era stato trovato privo di conoscenza nel loro appartamento a Burnley, nella contea del Lancashire, il 28 novembre dello scorso anno. Il piccolo fu trasferito al Manchester Children's Hospital d'urgenza ma le sue condizioni peggiorarono di giorno in giorno fino al decesso avvenuto due giorni dopo. L'autopsia effettuata successivamente ha rilevato che la morte del bimbo è avvenuta a causa di un trauma cranico.



Le accuse sono cadute sul padre, presente in casa quando il piccolo sarebbe caduto. L'ipotesi, come riporta la stampa locale, è che possa essere stato lui, più o meno accidentalmente, ad averlo fatto cadere causandone, di conseguenza, la morte. Il papà non ha mai parlato nel corso del processo, non si è dichiarato in alcun modo e per ora è stato rinviato in custodia cautelare e domani, giovedì 15 luglio, dovrebbe comparire presso la Preston Crown Court per un patteggiamento e un'udienza di preparazione del processo, che dovrebbe far luce sulla dinamica della tragedia.

Nessun commento:

Posta un commento

Mamma scuote con violenza il figlio neonato, provocandone la morte: condannata a 7 anni. «Ha agito per stanchezza»

  Avrebbe ucciso suo figlio, neonato di appena un mese, con una tale violenza da procurargli traumi fatali alla sua sopravvivenza.