lunedì 11 luglio 2022

Tocca il palo della luce e muore folgorato: aveva 14 anni. Dramma in Molise


 


È stata oggi dichiarata la morte cerebrale. Il ragazzo di 14 anni, che lo scorso 28 giugno era rimasto folgorato da un palo della luce, non ce l'ha fatta.



Si trovava sotto osservazione all'ospedale Riuniti di Foggia e le sue condizioni sono peggiorate notevolmente nell'ultima settimana. A seguito della riunione con la commissione medica e l'accertamento della morte cerebrale, il monitoraggio delle funzioni vitali si è concluso alle 17.45. 



Il quattordicenne si trovava nel piazzale davanti alla chiesa di San Paolo, durante una festa parrocchiale, quando è accaduto l'incidente. Erano le 22 e il ragazzo stava giocando con alcuni amici, quando si è appoggiato con le spalle al palo della pubblica illuminazione per riprendere un attimo fiato. Dopo alcuni secondi il colpo fatale: il ragazzo ha perso i sensi e si è accasciato per terra.



Il quattordicenne è stato soccorso dagli amici e dai fedeli presenti, che hanno prontamente chiesto l'intervento dell'ambulanza. È stato così trasportato d'urgenza al San Timoteo di Termoli e al momento del ricovero sono stati ritrovati dei segni di bruciatura su una spalla. I medici poi ne hanno accertato lo stato di coma. Il mattino seguente hanno trasferito il ragazzo nel Centro di rianimazione dell'ospedale di Foggia dove è stato tenuto costantemente sotto osservazione dal reparto medico, ma nonostante ciò nell'ultima settimana è gravemente peggiorato. 



Le indagini sono tuttora in corso: il lampione e l'area dell'incidente sono sotto sequestro per la ricostruzione dei fatti. Alla famiglia non rimane che il dolore e la vicinanza da parte degli amici e dei parenti, il Municipio ha poi cancellato le festività del paese a favore del lutto cittadino.

Nessun commento:

Posta un commento

La piccola Caterina senza pace: la salma portata via dalla veglia funebre per l'autopsia. Lo sfogo del papà: «Perché?»

  Durissimo sfogo di Gabriele Succi, il padre della piccola Caterina, la bimba nata due anni fa con gravi problemi neurologici dopo che la m...