sabato 6 agosto 2022

Perde moglie e quattro figli nell'incidente in autostrada, morto anche il padre: «Ha raggiunto i suoi angeli»




«Ha raggiunto i suoi angeli». A pochi giorni dalla morte della moglie, dei suoi quattro figli e di una giovane amica di famiglia in un drammatico incidente, si sono spente le speranze anche per Thomas Dobosz.

Il 32enne era alla guida del mini-van che nella notte del 30 luglio è stato centrato in pieno da un'auto che procedeva contromano in autostrada sulla Interstate 90, nei pressi di Chicago.


L'incidente con 8 vittime

L'uomo è stato inizialmente trasportato in aereo in un ospedale in condizioni critiche dopo che il furgone Chevrolet che stava guidando si è schiantato frontalmente contro l'auto che arrivava nella direzione opposta. 


Entrambi i veicoli sono stati avvolti dalle fiamme, uccidendo sul colpo la 22enne Jennifer Fernandez, alla guida dell'auto contromano. Nell'impatto sono morti anche la moglie di Thomas, Lauren Dobosz, ei loro quattro figli Emma, ​​Lucas, Nicky ed Ella. Con la famiglia viaggiava anche una 13enne, Katriona Koziara, amica della figlia maggiore dei Dobosz: anche per lei non c'è stato scampo. 

 

La morte dopo tre giorni d'agonia

Thomas Dobosz è rimasto per tre giorni in cura presso il Loyola University Medical Center di Maywood, dove è stato ricoverato nel reparto di terapia intensiva senza mai mostrare segni di miglioramento. 


L'ufficio del medico legale della contea di Cook ha annunciato la notizia della sua morte mercoledì 3 agosto, a tre giorni di distanza dalla sua famiglia. I Dobosz, che vivevano nella periferia di Chicago, avevano appena iniziato a viaggiare in Minnesota per una vacanza prima dello schianto nella campagna di Riley. 


I messaggi di cordoglio

Dal giorno in cui Lauren e i ragazzi sono volati in cielo, sono stati centinaia i messaggi di cordoglio sui social che si sono susseguiti. In alcuni si ricorda che madre fantastica fosse la 31enne, in altri quanto sia ingiusta la sorte che ha strappato alla vita delle anime ancora così giovani. 


Altri ancora dichiaravano la loro vicinanza al padre rimasto in vita, solo davanti a tanto dolore. Adesso il messaggio più comune è «Dio l'ha riportato dalla sua famiglia».

Nessun commento:

Posta un commento

Roma, bambino di 11 anni investito da suv : è in gravi condizioni

  Un bambino di 11 anni è rimasto gravemente ferito dopo essere stato investito da un suv in via del Torraccio di Torrenova, alla periferia ...