martedì 4 ottobre 2022

Sette neonati uccisi in ospedale: iniziato il processo all'infermiera Lucy Letby


 


È accusata di aver ucciso sette neonati. 



Lucy Letby, infermiera di 32 anni, potrebbe aver portato alla morte cinque bambini e due bambine, tra il 2015 ed il 2016, mentre lavorava all'unità neonatale del Countess of Chester Hospital nella città di Chester, nel Regno Unito. Oggi, inizia il processo a carico dell'operatrice sanitaria, che dal giorno delle incriminazioni continua a negare qualsiasi accusa nei suoi confronti. Il caso Letby ha scioccato l'opinione pubblica inglese, che sta seguendo con grande attenzione l'esito processuale.



In realtà si presuppone che il processo sarà molto lungo, circa sei mesi, e ad alto impatto mediatico, tanto che un'ordinanza del tribunale ha vietato di rivelare l'identità dei bambini sopravvissuti, quelli deceduti ed anche dei loro genitori o qualsiasi testimone collegabile alla morte dei sette bambini.



La donna fu arrestata lo scorso luglio in seguito alla morte dei bambini, ma poi venne rilasciata per insufficienza di prove a suo carico. I decessi dei neonati si verificarono in circostanze misteriose, in assenza di patologie congenite. Le indagini, da subito, portarono a sospettare delle infermiere in turno nell'unità che si occupava dei piccoli, che morirono a causa di collassi.

Nessun commento:

Posta un commento

Choc a scuola a Latina, ragazza di 12 anni cade dalla finestra del primo piano: è in codice rosso

  Paura questa mattina in una scuola media di Latina. Un'eliambulanza è atterrata poco dopo le 10 nell'area verde che si trova vicin...