venerdì 4 novembre 2022

Bambino di un anno morto di meningite, i genitori: «Credevamo fosse solo un virus preso al nido»





I genitori credono sia solo un virus preso al nido, ma il bambino muore a un anno di meningite. Il piccolo Blake Murrell è morto dopo aver riportato gravi danni cerebrali a causa di una meningite, diagnosticata tardi e curata quando ormai c'erano poche speranze di sopravvivenza.



Il peggioramento


Il bambino aveva iniziato ad avere raffreddore un pochino di febbre, ma i suoi genitori, Michelle e John-Paul Murrell, non ci hanno fatto troppo caso, credendo fosse solo uno dei tanti malanni che colpiscono i bambini. Nelle due settimane successive però il bambino è peggiorato: ha iniziato a vomitare, era letargico, non mangiava e iniziava a tenere la testa in modo anomalo. La coppia ha così deciso di portarlo al Campbelltown Hospital di Sydney, in Australia.

Nel giro di 12 ore è stato trasferito al Sydney Children's Hospital con le sue condizioni che peggioravano di ora in ora. La sua temperatura continuava a salire, ha iniziato a soffrire di convulsioni, alla fine è andato in coma e non si è più svegliato. I medici hanno spiegato ai genitori che Blake aveva contratto la meningite e nonostante tutti i tentativi di salvarlo le sue condizioni erano ormai troppo gravi.



 


I genitori del piccolo, distrutti dal dolore, hanno spiegato di aver faticato molto ad avere Blake: sono stati necessari quattro cicli di fecondazione in vitro e per loro perderlo è sempre stato un incubo vivente. Ora la coppia ha aperto una raccolta fondi online per essere supportata in questo momento di dolore e come aiuto per pagare le spese sanitarie.


Nessun commento:

Posta un commento

Choc a scuola a Latina, ragazza di 12 anni cade dalla finestra del primo piano: è in codice rosso

  Paura questa mattina in una scuola media di Latina. Un'eliambulanza è atterrata poco dopo le 10 nell'area verde che si trova vicin...