mercoledì 16 novembre 2022

Enrico Bosi, morto a 2 anni dopo il ricovero in ospedale: un paese sotto choc




La piccola comunità di Leguigno, in provincia di Reggio Emilia, è avvolta nel dolore. Enrico Bosi, un bimbo di appena due anni e mezzo è morto in seguito ad una grave malattia genetica, legata al metabolismo degli zuccheri, che causava problemi muscolari e ai bronchi.

Domenica scorsa il piccolo è stato ricoverato all'ospedale di Parma, perché all'improvviso si era aggravato. 


I medici del Maggiore hanno fatto il possibile per salvarlo, ma non sono riusciti ad impedirne il decesso. A gennaio, Enrico avrebbe spento tre candeline, scrive Il Resto del Carlino.


Cure difficili

Il piccolo, secondo i medici del centro specializzato di Firenze che lo avevano in cura, reagiva positivamente alle cure, ma non sono bastate. 


Dopo essersi aggravato all'improvviso, è stato portato all'ospedale parmense, ma dopo essere stato stabilizzato grazie alla prontezza degli specialisti, Enrico è tornato nuovamente ad aggravarsi, fino al tragico epilogo.


Genitori nel silenzio

Il padre Roberto e la mamma Isabella, insegnante, sono affranti dalla perdita e hanno alzato un muro di sofferenza e silenzio intorno a loro, senza rilasciare dichiarazioni.

Nell'azienda dove lavora Roberto, i colleghi, in segno di solidarietà hanno avviato una raccolta fondi, con scopo benefico, per celebrare la memoria del piccolo Enrico. 


«Siamo tutti sconvolti per la notizia del decesso del piccolo Enrico» dicono i colleghi dell'uomo ed anche il sindaco del comune di Casina, Stefano Costi, porge le condoglianze di tutta la cittadina alla famiglia Bosi. 



Nessun commento:

Posta un commento

Choc a scuola a Latina, ragazza di 12 anni cade dalla finestra del primo piano: è in codice rosso

  Paura questa mattina in una scuola media di Latina. Un'eliambulanza è atterrata poco dopo le 10 nell'area verde che si trova vicin...