mercoledì 2 novembre 2022

Lancia la figlia di 2 anni giù dalla finestra a Salerno, il papà: «Ho sentito la parola di Dio»


 


«Ha detto che è stata la parola di Dio a fargli lanciare la bambina dalla finestra». 



A dirlo ai giornalisti è stato l'avvocato Silverio Sica, difensore - insieme al collega Tommaso Amabile - del 40enne di Fisciano accusato del tentato omicidio della figlia di due anni.



La bimba, dopo essere stata lanciata dal terzo piano, è salva per miracolo. L'uomo questa mattina è comparso dinanzi al gip del Tribunale di Nocera Inferiore (Salerno), Daniela De Nicola ed ha ammesso le proprie responsabilità. I legali hanno chiesto l'attenuazione della misura cautelare ed il ricovero in una struttura psichiatrica. 



Quando era andato in ospedale tre giorni prima dell’episodio, all'uomo avevano dato un forte calmante. Qualche giorno prima ancora, era andato a ritirare un pacco alle poste, che conteneva un termometro che aveva comprato per la figlia. Aveva detto: «Qui non c’è il termometro, ci hanno messo una bomba». 

Nessun commento:

Posta un commento

Bambino di 11 mesi bruciato vivo da un'improvvisa esplosione del termosifone: travolto dal vapore mentre dormiva nella culla

Un  bambino  di soli 11 mesi è morto in seguito a un drammatico incidente mentre si trovava a casa con la mamma e le sorelline gemelle nate ...