lunedì 23 gennaio 2023

Neonato perde peso e vomita: «Stava morendo di fame per una dieta al latte di mandorla». La vicenda choc


 


Nutrito solamente con del latte di mandorle ed il piccolo stava morendo se non fosse intervenuta una nutrizionista pediatrica. 



A raccontare la storia è la professionista, Marina Chaparro che ha curato il neonato che soffriva di chetoacidosi diabetica, una complicanza potenzialmente mortale, che si verifica quando il corpo inizia a scomporre gli acidi grassi per produrre energia, rilasciando chetoni e rendendo il sangue pericolosamente acido. Il neonato aveva dei sintomi evidenti e molto pericolosi: perdeva peso e vomitava, scrive Insider.



Quando il bimbo è arrivato in cura dalla dottoressa Chaparro, dopo una serie di test, è stato scoperto che il piccolo stava molto male, semplicemente perché aveva fame, poiché la dieta era basata su latte di mandorle, frutto di ricerche pesonali sul web e non di una prescrizione medica. Dopo alcuni giorni di alimentazione sana e giusta per la dieta del bimbo, il neonato ha iniziato a stare meglio, ma il consiglio del medico è di non seguire mai percorsi fai da te, senza rivolgersi ad uno specialista.



«Quanto a volte arrivano in profondità nella nostra cultura questi messaggi dietetici, e li ascoltiamo e talvolta li utilizziamo anche per i nostri figli» ha detto Chaparro, sottolineando quanto sia rischiosa la disinformazione alimentata molto spesso dai social e che dopo tanti anni di professione, ancora ricorda questa storia molto pericolosa che sarebbe potuta costare la vita al neonato. 



Il latte materno, infatti, secondo l'American Academy of Pediatrics, è insostituibile, tanto che neanche il latte di mucca o altri sostituti del latte non caseari possono dare le stesse sostanze contenute nel siero della mamma.

Nessun commento:

Posta un commento

Violentata a 9 anni dall'amico di famiglia, genitori condannati: «Non vedranno più la figlia»

  Sapevano che la loro figlia veniva violentata sessualmente da un amico di famiglia, ma per lunghissimo tempo avrebbero fatto finta di nulla.