sabato 4 marzo 2023

Malore a scuola, Cristian non ce l'ha fatta: «Morte cerebrale». Non aveva ancora compiuto 13 anni


 


A distanza di poco più di 24 ore, Cristian Miceli è stato dichiarato morto. Il giovane studente venerdì 3 marzo era a scuola, ma ha avuto un malore mentre si trovava in bagno, probabilmente un arresto cardiaco.

 



La vittima, che ancora non aveva compiuto 13 anni, si è accasciato a scuola e un'ambulanza di passaggio lo aveva rianimato e, poi, trasportato d'urgenza a Palermo nel reparto di Rianimazione. Ma, adesso, è stata dichiarata la morte cerebrale.  




Cristian Miceli, come ogni giorno, si trovava a scuola, la Karol Wojtyla di Santa Flavia, nel Palermitano. Le condizioni del ragazzo, che era sano e non aveva mai avuto problemi di salute, erano apparse subito molto gravi. I sanitari del 118, con la dottoressa Anna Calcaterra, erano riusciti a rianimarlo. Il cuore aveva ripreso a battere, ma un'emorragia cerebrale si è rivelata fatale. Nella rianimazione dell'ospedale dei Bambini di Palermo i medici hanno tentato di tutto per salvare il ragazzo. Dopo una lunga notte, stamattina alle 10:00 è iniziata l'osservazione, che si è conclusa alle 16:00. Il suo encefalogramma è piatto e così è stata dichiarata la morte cerebrale. Le indagini sono condotte dai carabinieri di Bagheria. Bisognerà attendere la valutazione del pm per stabilire se sarà disposta l'autopsia




Tanto dolore nella borgata di Porticello, dove la famiglia vive. Il padre di Christian fa il pescatore. A scuola in tanti hanno pregato e organizzato veglie per il ragazzo. Sui social, in molti hanno voluto stringersi attorno al dolore della famiglia. La pagina Facebook Comitato Festeggiamenti Maria Santissima del Lume Porticello ha scritto: «Il comitato si stringe al dolore della famiglia Miceli per la perdita del giovane Cristian. La Madre SS del Lume lo accompagni con gli angeli in paradiso. Invitiamo tutti al silenzio e al rispetto del dolore della famiglia, in comunione con l’intera comunità. Il comitato».

Nessun commento:

Posta un commento

Bambino di 11 mesi bruciato vivo da un'improvvisa esplosione del termosifone: travolto dal vapore mentre dormiva nella culla

Un  bambino  di soli 11 mesi è morto in seguito a un drammatico incidente mentre si trovava a casa con la mamma e le sorelline gemelle nate ...