lunedì 31 luglio 2023

Neonato rischia la perdita del pene per un capello della mamma. Cosa è “la sindrome del laccio emostatico”




Un neonato ha quasi perso la punta del suo pene dopo che un capello della mamma ne aveva interrotto la circolazione.

Viene definita «sindrome del laccio emostatico con fili di capelli» ed è una condizione pediatrica dovuta a un filo di capelli o di cotone dei vestiti dei bambini che si aggroviglia intorno alle estremità del corpo, stringendo la pelle fino a provocare un taglio netto.


Il bambino di 11 mesi è stato portato in un ospedale in Pakistan dopo che suo padre aveva notato che il pene del figlio «sembrava pallido». Ecco quanto è accaduto.


La condizione relativamente rara è più comune nei neonati e nei bambini piccoli e il rischio aumenta quando la mamma soffre di perdita di capelli dopo il parto.

I medici, alla vista del noenato, hanno scoperto che un capello stava facendo da laccio emostatico al pene del piccollo. Il capello, inoltre, aveva anche tagliato l'uretra, il che significa che il bambino non poteva urinare correttamente.

Sulla rivista scientifica Urology Case Reports, i medici hanno dettagliato come hanno riparato il pene del bimbo: in un primo momento hanno sollevato la pelle per coprire il tessuto sfregiato e rimosso il capello hanno inserito un catetere in modo che il bambino potesse urinare.

Quando il neonato è tornato per il suo controllo dopo sei mesi, le conduzioni estetiche e funzionali erano rientrate nella norma.

In casi gravi, o se non trattata, la sindrome del laccio emostatico dei capelli può portare a infezioni mortali, morte della pelle ed erosione ossea.


I genitori devono controllare regolarmente le estremità del loro bambino, comprese le dita delle mani e dei piedi, per i lacci emostatici dei capelli.

I sintomi più evidenti a cui prestare attenzione includono rigonfiamento, rossore o altro scolorimento della parte del corpo.


Il Sistema sanitario nazionale afferma che il trattamento inizia con il riconoscimento del problema. Gli esperti dicono che potrebbe essere necessario un esame ravvicinato estremo per trovare i capelli e che potrebbe essere necessario utilizzare una lente d'ingrandimento o una luce intensa.

Nessun commento:

Posta un commento

Bambino di 11 mesi bruciato vivo da un'improvvisa esplosione del termosifone: travolto dal vapore mentre dormiva nella culla

Un  bambino  di soli 11 mesi è morto in seguito a un drammatico incidente mentre si trovava a casa con la mamma e le sorelline gemelle nate ...