mercoledì 13 settembre 2023

Bambino preso a pugni e accoltellato alla festa di compleanno della sorellina davanti alla mamma: la vendetta del barista

 




Un 12enne è stato accoltellato davanti alla mamma. La triste storia è avvenuta durante il compleanno della sorellina minore mentre stavano festeggiando nel giardino di casa tra palloncini e gonfiabili.

Proprio dinanzi a un gonfiabile, è avvenuta l'aggressione a suon di pugni e coltellate, il tutto sotto gli occhi della mamma che urlava: «Ha solo 12 anni». Ma all'aggressore, vicino di casa della nonna del piccolo e proprietario di un bar, ciò sembrava non interessare.


Il motivo? Il bambino aveva lanciato delle pietre contro la vetrina del bar dell'uomo situato vicino la sua abitazione. Ma scopriamo nel dettaglio cos'è successo.

«Il 7 aprile 2021, un ragazzo di 12 anni è stato inseguito da due uomini nel giardino della casa di sua nonna, dove sua sorella minore stava festeggiando il compleanno - ha riferito oggi alla corte di giustizia di Bootle, Liverpool, la procuratrice Charlotte Atherton -. È stato aggredito e preso a pugni, buttato a terra e poi pugnalato più volte alla gamba e alla zona dei glutei».

La procuratrice ha spiegato che secondo quanto hanno riportato negli interrogatori gli invitati alla festa che hanno assistito alla scena, il compagno 14enne con cui era la vittima dell'aggressione è riuscito a scappare all'interno dell'abitazione, mentre il 12enne non ha fatto in tempo ed è stato "catturato" dalle grinfie dell'uomo. 

L'aggressione è stata interrotta quando la mamma del ragazzino è corsa fuori di casa e si è messa tra suo figlio e il suo aggressore, gridando: «Ha solo 12 anni». Come ha affermato la donna in tribunale, l'uomo avrebbe risposto: «Non mi interessa. Lo ucciderò. Vi farò a pezzi tutti».


L'uomo in questione sarebbe il proprietario del bar che si trova nei pressi dell'abitazione, nel giardino della quale si è consumata l'aggressione. L'aggressore si è dichiarato non colpevole, nonostante le testimonianze dei presenti e degli invitati confermino tutti la sua colpevolezza. L'uomo è il vicino di casa della nonna del 12enne ed è conosciuto nel quartiere. 

Nessun commento:

Posta un commento

Bambino di 11 mesi bruciato vivo da un'improvvisa esplosione del termosifone: travolto dal vapore mentre dormiva nella culla

Un  bambino  di soli 11 mesi è morto in seguito a un drammatico incidente mentre si trovava a casa con la mamma e le sorelline gemelle nate ...