lunedì 8 gennaio 2024

Si butta dal nono piano con la figlia di sei anni in braccio: morta la bimba. Le urla della piccola prima del salto: «Mamma, non farlo»





Prende in braccio la figlia e si lancia dal balcone al nono piano. La bambina, 6 anni, è morta. Dramma a Ravenna questa mattina, lunedì 8 gennaio.

La donna è stata portata dal 118 in gravi condizioni, all'ospedale Bufalini di Cesena.

Saltata da una impalcatura

È successo in via Dradi, a ridosso del centro. La donna potrebbe aver utilizzato una impalcatura esterna che cinge il palazzo. Sul posto, la Polizia. Nel volo è stato trascinato anche un cane, un meticcio nero, morto nello schianto.


Dalle prime informazioni il marito della donna sarebbe stato in casa e non si sarebbe accorto di nulla: sarebbe stato avvertito dalle Volanti della polizia, al ritrovamento dei corpi. L'uomo si trova sotto choc. Sul posto anche la squadra mobile della Questura ravennate. Le indagini propendono per il suicidio.


Una vicina avrebbe udito la bambina gridare, implorandola di non farlo, prima che la madre, 41 anni, si buttasse portandola con sé da un piano alto, il nono o l'ottavo, di un palazzo di Ravenna. La facciata dell'edificio è cinturata da una impalcatura dei lavori del Superbonus al 110%. Il tonfo della caduta è stato udito dal palazzo di fronte. A scoprire i corpi e dare l'allarme, gli operai al lavoro nel cantiere.


Risulta che fosse seguita dal centro di salute mentale la donna di 41 anni, ravennate, che si sarebbe buttata da un'impalcatura del palazzo dove viveva a Ravenna, portando con sé la figlia di sei anni, morta nello schianto al suolo. Lei invece si trova ricoverata in gravi condizioni all'ospedale Bufalini di Cesena. Nel volo, poco dopo le 7 del mattino, ha trascinato con sé anche un cagnolino, deceduto. La polizia sta ricostruendo la dinamica, sentendo i vicini nello stabile in via Dradi. Saranno vagliati anche i contatti avuti nelle ultime ore dalla donna, che questa mattina, prima di lanciarsi, ha lasciato un messaggio sui social, dove spiega in modo confuso quelle che sarebbero le ragioni del gesto, lancia alcune invettive contro familiari e altre persone e si riferisce anche in alcuni passaggi alle cure del centro di salute mentale.

Nessun commento:

Posta un commento

Bambino di 11 mesi bruciato vivo da un'improvvisa esplosione del termosifone: travolto dal vapore mentre dormiva nella culla

Un  bambino  di soli 11 mesi è morto in seguito a un drammatico incidente mentre si trovava a casa con la mamma e le sorelline gemelle nate ...