martedì 8 dicembre 2020

Alessia e Livia Schepp, la foto di due ragazze riaccende le speranze: «Sembrano le gemelline». Ma sono sosia


Difficile dimenticare i volti e la storia di Alessia e Livia Schepp, le gemelline rapite dal padre e scomparse nel nulla nel 2011.


Negli ultimi giorni una segnalazione ha riacceso le speranze, salvo poi deludere chi sperava in una svolta. Arriva dalla Polonia la foto di due gemelle che apparentemente hanno la stessa età che avrebbero le bambine svizzere.  «Alessia i Livia?», è la scritta che accompagna lo scatto pubblicato attorno alle due di notte nel gruppo «Alessia e Livia Schepp - per ritrovare questi Angeli».



Nel 2011 furono rapite dal padre, l’ingegnere Mathias Schepp, e intrapresero un viaggio che toccò anche alcune località italiane. L'uomo, disposto a fare del male alla moglie in seguito alla separazione, si suicidò pochi giorni dopo sotto un treno nel foggiano. Alla moglie Irina arrivò un biglietto in cui c'era scritto «Le ho uccise, non le rivedrai più», ma i corpi delle bambine non sono mai stati trovati. Nella foto si vedono due ragazzine bionde attorno ai 15 anni riprese in un’occasione pubblica e con davanti una giornalista con un microfono.



Immediati i commenti degli utenti dei social. «È sbalorditivo, sembrano loro». «Lo vorrei tanto!» «Incredibile...», si legge. Le ragazze fotografate con la giornalista si trovavano a un raduno musicale e folkloristico, avvenuto lo scorso anno, ma si è appurato in seguito che si trattava di due sosia. Le ragazze in questione, sono più grandi delle gemelline. 

Nessun commento:

Posta un commento

Far addormentare il bebè in un minuto con la tecnica del 4-7-8

Se avete delle difficoltà a far addormentare vostro figlio, la tecnica del 4-7-8 lo aiuterà a rilassarsi e conciliare il sonno.