giovedì 15 aprile 2021

Bambina di 12 anni venduta come schiava sessuale per 4000 euro dai genitori, tre arresti


 


Una bambina di 12 anni, di nazionalità romena, è stata salvata dalla polizia dopo che i suoi genitori, pieni di debiti, l'avevano venduta come schiava sessuale a un uomo per 4000 euro.



Una vicenda agghiacciante, quella scoperta dalla polizia in Spagna. L'adolescente, che viveva con i genitori a Cordoba, nella regione meridionale dell'Andalusia, è stata trovata e recuperata a La Coruña, nel Nord del paese. I genitori della 12enne avevano contratto debiti per circa 15mila euro con un gruppo di connazionali, appartenente alla criminalità organizzata. Impossibilitati a versare quella cifra, il padre e la madre della ragazzina avevano deciso di venderla per 4000 euro ad alcuni intermediari.





 

A svelare i dettagli dell'operazione di polizia è La Voz de Galicia. Gli intermediari che avevano pagato 4000 euro ai genitori avevano abusato per primi della dodicenne, per verificare che fosse effettivamente illibata. Non è chiaro se poi la ragazzina sia stata costretta a prostituirsi con dei clienti o 'solamente' a fare da schiava sessuale del gruppo criminale: saranno le indagini, ancora in corso, ad accertarlo. Al momento sono tre le persone arrestate, mentre una quarta è ricercata dalle forze dell'ordine: gli inquirenti però non hanno specificato la posizione dei genitori dell'adolescente.

Nessun commento:

Posta un commento

Denise Pipitone, spunta una foto di una rom che contattò Polizzi. Il legale di Piera Maggio: «Somiglianza notevole»

  Mattino Cinque  torna sul caso di  Denise Pipitone,  la bambina scomparsa nel 2004 da Mazara del Vallo.