martedì 25 maggio 2021

Donna partorì intubata per il Covid: il bimbo non ce l'ha fatta. Era nato prematuro



Dramma a Ferrara all'ospedale di Cona, dove un neonato nato lo scorso 15 aprile da una donna in terapia intensiva per Covid, dopo poco più di un mese, non ce l'ha fatta. 



 


La mamma, 35 anni, è stata a lungo intubata per le conseguenze del virus e ha partorito mentre era in rianimazione: il neonato, riporta Il Resto del Carlino, si è spento sabato sera. L'8 maggio, sempre all'ospedale di Ferrara, era morta la madre della donna e nonna del bambino.



Partorito prematuro proprio per le condizioni della madre, il bimbo - di origine marocchina - è sempre rimasto in terapia intensiva: era nato con un peso di poco più di un chilo a 27 settimane. La donna è ora in ripresa ed è uscita dal coma ed è in fisioterapia: era riuscita a vederlo solo venerdì, per la prima volta, un giorno prima della morte. «L'ha stretto a sé per la prima e per l'ultima volta», ha detto il padre al quotidiano.

Nessun commento:

Posta un commento

Caso Denise Pipitone: l'ex pm di Marsala Maria Angioni indagata per false dichiarazioni

  Maria Angioni, l'ex pm di Marsala che indagò sulla scomparsa della piccola Denise Pipitone, la bambina sparita l'1 settembre del 2...