venerdì 10 settembre 2021

Avere figli allunga la vita: lo rivela uno studio


 


Avere figli allunga la vita, lo afferma lo studio dell'Istituto Karolinska. Andiamo a scoprire perché e se ci sono delle differenze tra uomini e donne.




Una ricerca condotta dagli scienziati dell’Istituto Karolinska ha analizzato l’aspettativa di vita di 1,4 milioni di svedesi. In base a questo studio è emerso che avere figli allunga la vita, soprattutto se si è uomini. Vediamo perché!


I ricercatori hanno preso in esame un campione di 704.481 uomini e 725.290 donne di età pari o superiore ai 60 anni, nati tra il 1911 e il 1925. I dati raccolti riguardavano lo stato civile, il numero di figli ed il sesso.


Dopo aver analizzato i risultati delle proprie ricerche, gli studiosi sono arrivati alla conclusione che essere genitori riduce il rischio di morte in età avanzata rispetto alle persone che non sono genitori. Pertanto, coloro che hanno figli a 60 anni, hanno un’aspettativa di vita di quasi due anni superiore rispetto alle persone senza figli. 


Lo studio pubblicato sulla rivista medica Journal of Epidemiology & Community Health afferma anche che l’aspettativa di vita delle madri è di 24,6 anni a 60 anni e quella dei padri di 20,2 anni. Parallelamente, per le donne senza figli è di 23,1 e per gli uomini di 18,4.



A 80 anni, i padri hanno un’aspettativa di vita di 7,7 anni (rispetto ai 7 anni dei padri senza figli) e le madri di 9,5 anni (rispetto agli 8,9 anni delle donne senza figli).




Avere figli ci fa condurre una vita più sana

In genere, le persone che hanno dei figli adottano uno stile di vita più sano rispetto ai single. Questo potrebbe essere uno dei motivi grazie al quale avere figli ci aiuta a vivere più a lungo.


Inoltre, lo studio citato ha evidenziato che gli uomini che vivono in coppia hanno un’aspettativa di vita più lunga rispetto ai single. “Probabilmente perché gli uomini sposati hanno il sostegno e la cura della compagna, mentre i non sposati e le vedove sono più dipendenti dai loro figli”, spiegano i ricercatori.



Lo studio è basato sulle osservazioni, quindi, non è possibile trarre delle conclusioni definitive sulla causa e l’effetto di queste connessioni. Per gli autori “i risultati suggeriscono che questa connessione è maggiore quando i genitori invecchiano. Conclusione che è in linea con altri studi che suggeriscono che le persone senza figli hanno più difficoltà verso la fine della loro vita, quando non hanno il sostegno dei figli”.



Studiando fattori come il livello di istruzione, gli studiosi hanno scoperto che il rischio di morte risultava più basso in coloro che avevano almeno un figlio. Sorprendentemente, il fatto di essere madri non fa una grossa differenza rispetto al non esserlo. Tuttavia, in età avanzata, c’è una differenza importante tra gli uomini che sono padri e quelli che non lo sono.



Modig sostiene: “Non sappiamo esattamente perché si verifichi questa situazione, ma può darsi che gli uomini, quando si sposano, siano più protetti delle donne. Forse perché le donne sono generalmente più giovani degli uomini in queste generazioni. Un altro fattore potrebbe essere che le donne single tendono ad avere un’istruzione superiore rispetto alle donne sposate e, nel caso degli uomini, è vero il contrario”.


Longevità e famiglia sono correlate

Adottare una buona alimentazione, mantenersi fisicamente attivi e fare esercizio fisico moderato sono alcune delle abitudini raccomandate dai medici per avere una vita lunga e sana. Oltre a questo, avere figli, contrariamente a quanto si pensa, non logora la nostra vita, ma la allunga.


In effetti, cinque delle sei persone più longeve del mondo hanno avuto dei figli e hanno vissuto all’interno di una famiglia numerosa. Attualmente l’aspettativa di vita è di 68 anni per gli uomini e 72 anni per le donne. Questa media aumenterà col passare del tempo grazie ai progressi della medicina che migliora la qualità della vita delle persone.



Inoltre, è stato scoperto che le donne che hanno figli rallentano il loro processo biologico di invecchiamento. Una ricerca canadese condotta dalla Simon Fraser University di Burnaby assicura che gli estrogeni, ormoni prodotti in grandi quantità durante la gravidanza, contribuiscono a rallentare l’invecchiamento.


Questa conclusione è ribadita dai risultati di un altro studio pubblicato sul Journal of Epidemiology and Community Health condotto su 21.256 coppie provenienti dalla Danimarca. Questa ricerca è arrivata alla conclusione che avere figli è sinonimo di una maggiore longevità. Si è visto che il tasso di mortalità è da due a quattro volte superiore nelle persone che non hanno avuto figli rispetto a quelle che li hanno avuti.

Nessun commento:

Posta un commento

Quando inizia la produzione di colostro durante la gravidanza?

Se anche voi avete avuto un bambino in passato, saprete benissimo   cosa sia il colostro . Se invece vi trovate a far fronte alla vostra pri...