venerdì 24 settembre 2021

Mamma morta di parto a Savona: ipotesi embolia amniotica, ancora grave il neonato


 


Resta ancora aperto il caso di Marika Galizia, la mamma di Savona morta di parto a soli 26 anni.


 La giovane aveva avuto una gravidanza regolare, motivo per il quale la famiglia vuole andare fino in fondo per comprendere cosa sia successo in sala parto.  


L’indagine portata avanti dai funzionari interni all’ospedale San Paolo di Savona coadiuvati dagli ispettori inviati dalla Regione Liguria e dagli investigatori coordinati dal pm Chiara Ventura, segue al momento la linea di un evento raro avvenuto durante il parto. Nello specifico si sospetta un’embolia da liquido amniotico che dovrà però essere confermata e verificata.



Solo l’autopsia sul corpo delle 26enne potrà risolvere il dubbio ed è al momento fissata per domani, venerdì 24 settembre. A svolgere l’esame clinico sarà l’anatomopatologa Francesca Frigiolini


Restano infine molto gravi le condizioni del neonato dato alla luce da Marika Galizia. Subito dopo il parto, il piccolo è stato trasferito all’ospedale pediatrico Gaslini di Genova dove è al momento ricoverato in un reparto specializzato e monitorato 24 ore su 24 dal personale medico.


Nessun commento:

Posta un commento

Allarme virus respiratorio nei neonati: reparti pediatrici e terapie intensive degli ospedali strapieni

  E' allarme per l'epidemia di virus respiratorio sinciziale che sta colpendo in tutta Italia i bimbi appena nati, con reparti pedia...