lunedì 23 maggio 2022

Depressione post partum: 3 cose che deve fare il papà per la neo mamma




Dopo il parto e l’arrivo di un figlio la coppia viene investita in pieno da un terremoto emotivo

Un neonato cambia i ritmi, le abitudini e pure l’intimità. Per una donna non è facile ricominciare ad avere rapporti intimi, con sommo dispiacere di mariti, compagni e fidanzati. Cosa bisogna fare in questi casi? È il partner che deve prendersi carico della situazione, capirla fino in fondo, e fare di tutto per aiutare la dolce metà. In che modo? Seguendo tre principi guida!


1. Pazienza. Insofferenza e inquietudine vanno abbandonate, bisogna adeguarsi alle novità. La donna ora deve occuparsi, in ogni minimo dettaglio, del bambino: dall’allattamento alla ninna nanna, passando per il cambio pannolini. I nuovi ritmi portano la neo mamma ad essere più stanca e provata e per niente interessata al sesso. Un partner paziente è quello che ci vuole per affrontare con maggiore sprint la nuova vita da genitore.


2. Gentilezza. Aiutare la donna in questi momenti può cambiare, e notevolmente, le circostanze. Un papà deve essere sempre presente, lavoro permettendo, e gentile: in questo modo la compagna si sentirà coccolata e amata e riuscirà a ristabilirsi prima sia fisicamente sia psicologicamente.


3. Romanticismo. In momenti difficili qual è quello del post partum, nel quale si può cadere anche nella famigerata depressione post parto, è bene far sentire la donna speciale. Piccoli ma sentiti gesti romantici gratificano la neo mamma, che riesce a sentirsi più sicura pure con quei chili in più non ancora smaltiti dopo la gravidanza.



Nessun commento:

Posta un commento

Elena Del Pozzo, il video della madre Martina Patti che corre al campo per scavare la buca

  La buca che ha accolto il corpo di Elena Del Pozzo, la bambina di 5 anni Mascalucia uccisa con 11 coltellate e poi fatta ritrovare dalla m...