mercoledì 1 giugno 2022

Bambino di 13 mesi caduto dalla finestra, la babysitter: «Adesso Tommaso è libero»


 


«Adesso è libero», queste le parole sconcertanti che avrebbe pronunciato la babysitter fermata martedì 31 maggio con l'accusa di tentato omicidio del bambino di 13 mesi caduto dalla finestra a Soliera, in provincia di Modena. parole pronunciate dalla donna quando il piccolo si trovava sul selciato sotto casa, appena dopo la tragica caduta. 



Adesso il piccolo è ricoverato all'ospedale Maggiore di Bologna. La frase della donna sarebbe stata riferita da vicini che l'hanno vista immobile, davanti alla finestra, nella mattinata di ieri, poco dopo il fatto. Si terrà venerdì mattina alle 9 l'udienza di convalida dell'arresto per Monica Santi, la 32enne di Carpi sospettata di aver lanciato dalla finestra il piccolo Tommaso. L'udienza si terrà nel carcere di S.Anna dove tuttora la donna è detenuta.



La baby-sitter di Carpi è laureata in economia e commercio, è incensurata, e secondo gli inquirenti avrebbe lanciato deliberatamente il piccolo dal secondo piano facendolo precipitare a terra a pancia in giù mentre i genitori erano al lavoro. In casa in quei momento c'era anche una colf. A lungo interrogata nella caserma dei carabinieri, per ora non ha risposto ad alcuna domanda. 



Secondo quanto appreso, lavorava da gennaio presso quell'abitazione di via Arginetto per circa otto ore al giorno senza aver dato, secondo la nonna del bimbo, mai segni di squilibrio. Tutto questo farebbe ipotizzare a un gesto inconsulto della donna dettato da un raptus di follia. Il piccolo intanto ha trascorso la notte all'ospedale Maggiore di Bologna, ma le sue condizioni rimangono molto gravi seppur si siano stabilizzate.

Nessun commento:

Posta un commento

La piccola Caterina senza pace: la salma portata via dalla veglia funebre per l'autopsia. Lo sfogo del papà: «Perché?»

  Durissimo sfogo di Gabriele Succi, il padre della piccola Caterina, la bimba nata due anni fa con gravi problemi neurologici dopo che la m...