martedì 12 luglio 2022

Napoli, sfregiata al volto a 12 anni: preso il fidanzatino 16enne. «Stavo andando a costituirmi»


 


Sfregiata al volto a 12 anni, con una cicatrice che potrebbe restare in parte permanente, dal fidanzatino 16enne datosi alla fuga e preso poche ore dopo. 



Una vicenda terribile a Napoli, dove una bambina di appena 12 anni è arrivata nel pronto soccorso dell'ospedale Pellegrini, la scorsa notte, con una profonda ferita al volto provocata da un'arma da taglio: la piccola è arrivata in ospedale intorno all'1.30 della notte ed è stata subito operata.



Subito trasferita all'ospedale pediatrico 'Santobono', è stata poi dimessa e adesso si trova a casa: i carabinieri hanno avviato le indagini per chiarire la dinamica dell'accaduto. La cicatrice, secondo quanto appreso dall'agenzia ANSA, che cita i medici che hanno curato la bambina, sarà almeno in parte permanente. La prima prognosi è di un mese «per un danno permanente al viso». In futuro la vittima sarà sottoposta a nuove visite e forse ad interventi di chirurgia plastica per tentare di ridurre il danno.

Nessun commento:

Posta un commento

Mamma scuote con violenza il figlio neonato, provocandone la morte: condannata a 7 anni. «Ha agito per stanchezza»

  Avrebbe ucciso suo figlio, neonato di appena un mese, con una tale violenza da procurargli traumi fatali alla sua sopravvivenza.