martedì 12 luglio 2022

Uccise il figlioletto Daniele, di 7 anni: Davide Paitoni suicida in carcere


 


Davide Paitoni, accusato di aver ucciso il figlioletto di 7 anni si è ucciso in carcere. 



L'uomo, di 40 anni, era in cella con l'accusa di omicidio dopo aver ammazzato il figlio lo scorso 1 gennaio. Il detenuto si è suicidato nel carcere di San Vittore, ha fatto sapere in una nota il Procuratore della Repubblica di Varese Daniela Borgonovo.



La tragedia si era verificata nella casa del padre dell'indagato a Morazzone, comune in provincia di Varese, nella notte di Capodanno. L'uomo si trovava nell'abitazione agli arresti domiciliari perché accusato del tentato omicidio di un collega. Dopo avere sgozzato il piccolo, aveva nascosto il cadavere in un armadio. Pare che l'uomo avesse tentato di uccidere anche l'ex moglie, ma non era mai stata fatta una perizia psichiatrica.



A richiederla sarebbe stato il suo legale, dopo la carcerazione. Secondo il giudice, l'omicidio e la fuga, non erano frutto di un gesto impulsivo, ma un atto calcolato dal 40enne per questo ritenuto pericoloso e detenuto. Il legale voleva evidenziare i disturbi psichiatrici da cui sarebbe stato affetto il suo assistito che lo avrebbero spinto anche a compiere il gesto estremo. «Ognuno faccia i conti con la propria coscienza», ha detto all'ANSA l'avvocato di Davide Paitoni, Stefano Bruno. Domani Paitoni avrebbe dovuto affrontare la discussione in abbreviato per il tentato omicidio di un suo collega, aggredito ad Azzate (Varese), nel 2021. 

Nessun commento:

Posta un commento

Mamma scuote con violenza il figlio neonato, provocandone la morte: condannata a 7 anni. «Ha agito per stanchezza»

  Avrebbe ucciso suo figlio, neonato di appena un mese, con una tale violenza da procurargli traumi fatali alla sua sopravvivenza.