domenica 16 ottobre 2022

Nuovo bonus per i figli fino a 1.000 euro a famiglia, ma solo se si rispettano alcune condizioni.




Al via un nuovo bonus figli fino a 1.000 euro per tutte le famiglie che hanno messo al mondo un bambino, lo hanno adottato o preso in affidamento nel corso degli ultimi anni.

Il contributo, però, è limitato ad alcuni beneficiari che possiedono determinati requisiti.


Per esempio, oltre al limite reddituale fissato a 50.000 euro sono necessari altrettanti adempimenti. Lo stanziamento complessivo di risorse è pari a 2 milioni di euro: il bonus 1.000 euro verrà elargito sino all’esaurimento dei fondi disponibili.


Ma scendiamo nel dettaglio e cerchiamo di capire chi sono le fortunate famiglie che hanno diritto al bonus figli fino a 1.000 euro in seguito alla nascita, adozione o affidamento, e come si può presentare la domanda entro il 15 dicembre 2022


Bonus figli fino a 1.000€ alle famiglie: approvato il bando della cassa forense

È stato approvato il bando della cassa forense che punta al sostegno delle famiglie degli avvocati con figli minori a carico. Anche per quest’anno si può ottenere un bonus figli fino a 1.000 euro a famiglia, ma solo rispettando alcune condizioni e presentando l’apposita domanda entro i termini stabiliti.


Si tratta di una sorta di bonus bebè, che spetta appunto ai nuclei familiari che hanno messo al mondo un bambino, adottato o preso in affidamento nell’ultimo anno. I 1.000 euro previsti serviranno a coprire le spese relative alla frequenza dei centri estivi, piuttosto che a una possibile borsa di studio per frequentare – un giorno – un’università prestigiosa.


A sostegno delle famiglie sono stati stanziati 2 milioni di euro, riservati, però, esclusivamente alle famiglie con figli minori a carico nati tra il 1° novembre 2019 e il 31 dicembre 2021.

1.000 euro per ogni figlio, ma a precise condizioni: cerchiamo di capire quali sono i requisiti e come si può presentare la domanda per ottenere il beneficio della cassa forense.


Bonus figli fino a 1.000€ alle famiglie: quali sono i requisiti

Stando a quanto previsto dal bando appena approvato dalla cassa forense, il bonus figli fino a 1.000 euro a famiglia spetta solo ai nuclei familiari che hanno messo al mondo un bambino, che lo hanno adottato o preso in affidamento nel periodo sopra indicato (dal 1° novembre 2019 al 31 dicembre 2021).

Una sorta di assegno di natalità esclusivo per le famiglie degli avvocati che rispettano altrettanti requisiti.

Oltre alla nascita, all’affidamento o all’adozione di un bambino, occorre anche essere in regola con le comunicazioni reddituali di Cassa: aver dichiarato, quindi, un reddito complessivo inferiore a 50.000 euro nell’ultimo anno, e aver rispettato tutti i versamenti contributivi.


Non è specificata l’incompatibilità con altre misure – quali l’assegno unico per i figli o l’indennità di maternità –, ma il bando precisa che la precedenza sarà data alle famiglie che non hanno beneficiato di altri sostegni al reddito, oltre ai genitori che hanno avuto l’opportunità di assistere a un parto/adozione gemellare.


Bonus figli fino a 1.000€ alle famiglie: domanda entro il 15 dicembre

Pochi semplici requisiti, ma una platea molto ristretta di beneficiari del bonus figli fino a 1.000 euro previsto dalla cassa forense.


Se possiedi i requisiti richiesti e vuoi ottenere il beneficio, puoi inviare la tua domanda online sul sito web ufficiale della cassa forense: la scadenza è fissata al 15 dicembre 2022. Unitamente alla domanda andranno allegato la certificazione ISEE e l’atto di nascita/adozione/affidamento del bambino.


Alla scadenza dei termini, nel limite delle risorse a disposizione, sarà pubblicata la graduatoria dei beneficiari del bonus figli fino a 1.000 euro. Avranno una corsia preferenziale i genitori che non godono di alcun altro sostegno al reddito, e successivamente gli eventi relativi al parto o adozioni gemellare.


Infine, per l’erogazione del beneficio si proseguirà nella graduatoria in base alle condizioni reddituali di ciascuna famiglia richiedente.






Nessun commento:

Posta un commento

Bimbo di un anno ingerisce cannabis, portato in ospedale in overdose. «Aveva una frattura al cranio»

  Un bambino di 13 mesi è stato soccorso sabato all'ospedale dei Bambini a Palermo dopo che aveva ingerito della cannabis.