giovedì 30 marzo 2023

Figlia prende a pugni il bullo a scuola , mamma la elogia e sul web si crea polemica




Essere un adolescente e andare a scuola può sembrare la cosa più semplice e facile del mondo.

Almeno per noi adulti che sembriamo non ricordare più quanto questo sia un periodo così delicato e decisivo al tempo stesso.

Da piccoli o adolescenti, si è spesso vittime di soprusi e bullismo, proprio all’interno delle mura designate per insegnarci molte cose e proteggerci.

Il bullismo è una cosa che segna profondamente i nostri figli e che, se non fermato, lascia dei danni irreparabili.


A volte però noi adulti sembriamo non accorgerci di quanto doloroso sia per i figli e non agiamo in tempo.

I piccoli sono così costretti a prendere la situazione in mano e a decidere di agire.

Questo è il caso di Mallayala, 16 anni, che dopo settimane e settimane di violenza psicologica in classe, ha scelto di contrattaccare.


L’adolescente è figlia di Bianca Austin, 35 e Charlie Austin, 33, giocatore di calcio inglese, attaccante dello Swindon Town e vive con i genitori e i suoi due fratelli nel Regno Unito.

La ragazzina è una giovane come altre che andando a scuola è stata presa di miro da una ragazza che ogni giorno la scherniva dandole dei soprannomi poco carini.

Questo sopruso non è passato inosservato alla madre che ha segnalato la cosa alla scuola con diverse telefonate, ma nessuno sembrava voler risolvere la situazione.


Così Mallayala decide di rispondere alla bulla che le stava rendendo la vita un inferno. E la sua risposta è fisica, ha dato un pugno alla giovane.

La mamma infatti ha raccontato l’accaduto in un post su Twitter:

”Dopo settimane di bullismo da parte della stessa ragazza, numerose telefonate alla scuola e nulla è cambiato, oggi quando è stata insultata mia figlia ha finalmente dato un pugno in faccia al bullo, mamma orgogliosa”.


Il post della mamma ha generato parecchie polemiche in rete e ha raggiunto ben 2 milioni di visualizzazioni e centinaia di commenti.

Alle tantissime persone che chiedevano più informazioni circa la punizione data a sua figlia per l’atto di violenza verso la bulla, la mamma ha risposto che sono stati presi dei provvedimenti.

Bianca ha spiegato che: ”2 giorni di esclusione scolastica per mia figlia, mentre l’altra bambina è andata in classe perché era ‘solo’ verbalmente violenta Non c’è da stupirsi che il bullismo non venga mai fermato nelle scuole… a testa alta Mallayla”


Tantissimi i commenti contrati alla giustizia da sè della figlia, a tal proposito un’utente ha scritto:

”L’ho commentato prima: tua figlia non dovrebbe picchiare nessuno, mai. Capisco che il bullismo sia orribile e dannoso, ma quando ho detto che le azioni di tua figlia avrebbero peggiorato le cose, ora puoi vedere dove stavo andando. Anche il bullismo di qualcuno che ‘paga col bullismo’ colpendo è bullismo.”


Al tempo stesso, possiamo anche leggere il supporto di molti utenti che approvano la scelta di Mallayla. un utente ha commentato:


”Che scherzo assoluto. Se non fosse stato per le parole orribili, non avrebbe dovuto difendersi in primo luogo. Spero che ne strapperai uno nuovo alla scuola! Spero che tua figlia stia bene .. è molto coraggiosa per difendersi da sola!”



Nessun commento:

Posta un commento

Bambino di 11 mesi bruciato vivo da un'improvvisa esplosione del termosifone: travolto dal vapore mentre dormiva nella culla

Un  bambino  di soli 11 mesi è morto in seguito a un drammatico incidente mentre si trovava a casa con la mamma e le sorelline gemelle nate ...