lunedì 31 agosto 2020

Bambino di 9 anni taglia i capelli e li dona per aiutare i bambini col cancro





Tutti ricordiamo quanto fosse importante sentirsi integrati a scuola. Ciò, spesso significava seguire lo stile di abbigliamento e di capelli dei nostri amici.


Ma a questo bambino coraggioso non importava essere diverso dagli altri, perché lui aveva un obiettivo molto più importante.


Reilly Stancombe dell’Essex, Inghilterra, ha preso ispirazione dal suo calciatore preferito, Gareth Bale, che ha i capelli lunghi e ha deciso di farli crescere.


Ma mentre faceva crescere i capelli, si è reso conto di poterlo fare per un motivo ben più importante. Reilly ha trascorso gran parte della sua vita dentro e fuori dal Great Ormond Street Hospital per un problema all’intestino e ha visto tanti bambini malati.


Ha deciso di farsi crescere i capelli per poterli poi donare per fare parrucche per quei bambini che hanno perso i capelli a causa del cancro.

“So come ci si sente ad essere malati e so come ci si sente a stare all’ospedale. Non mi piace vedere persone stare così,” ha detto a Five News.


Oltre a farsi crescere i capelli per donarli, Reilly ha anche raccolto più di 6.000 sterline per la Little Princess Trust, organizzazione che procura parrucche per bambini e ragazzi che hanno perso i capelli a causa del cancro.

La mamma Daisy ha detto di essersi commossa quando la parrucchiera ha tagliato i bellissimi capelli biondi del figlio.



“È stato molto emozionante, quei capelli facevano parte di lui da 9 anni e mezzo. Siamo molto orgogliosi di lui perché è sempre stato molto forte e perché è quello che è,” ha detto.

Reilly ha vissuto momenti difficili perché aveva i capelli lunghi, nonostante tutte le sue buone intenzioni.


“Ci sono sempre state persone che mi prendevano in giro, ma io le ignoravo,” ha detto.

“Loro hanno le loro opinioni e io ho le mie e mi va bene così. Possono chiamarmi come vogliono, a me non interessa, io sono diverso.”

Nessun commento:

Posta un commento

Uccide il figlio di un mese mentre gioca alla playstation, poi chiama la moglie e confessa

Uccide il figlio  di poco più di un  mese  mentre  gioca con la PlayStation.