lunedì 31 agosto 2020

I bulli prendono in giro il viso della figlia: guardatela 25 anni dopo quando zittisce tutti





Lizzie Velasquez ha capito di essere diversa non appena ha iniziato ad andare all’asilo.È stato lì che è stata bullizzata per la prima volta.


Nel 1989 quando è nata Lizzie Velasquez a Austin, in Texas, pesava soltanto 1 kg e mezzo e il suo viso era diverso da quello degli altri bambini nel reparto maternità.


I dottori hanno rivelato ai genitori che la bambina aveva la sindrome di Marfan, un disturbo genetico estremamente raro di cui soffrono solo poche persone al mondo. La sindrome fa in modo che la persona non riesca a mettere su peso ed inoltre modifica anche l’aspetto esteriore. Ci sono soltanto tre casi conosciuti al mondo.


“A quel tempo io credevo che tutti avessero il mio stesso aspetto. Non riuscivo a capire che in realtà non era così,” ha detto al Daily Mail.
Il caso peggiore di bullismo però lo ha vissuto quando aveva 16 anni.
Un giorno era su internet e si è imbattuta in un video orribile su YouTube. Alcune persone avevano fatto un video su di lei e lo avevano pubblicato. Nel video, che ben presto ha raggiunto tantissime visualizzazioni, la persona l’aveva definita “la donna più brutta del mondo”.Parole terribili per chiunque.


“Mi sono sentita come se fosse uscito il braccio di qualcuno dal computer e mi avesse dato un pugno in faccia. Mi sono messa a piangere,” ha raccontato a Today.

Lizzie ha detto che le è caduto il mondo addosso quando ha visto il video. Ha letto tutti i commenti e nessuno diceva qualcosa di carino nei suoi confronti.
È pazzesco pensare a come migliaia di persone possano sedersi davanti a uno schermo e bullizzare una ragazzina di 16 anni che soffre di una grave malattia. Come fanno queste persone a dormire la notte?

Oggi Lizzie ha 30 anni ed è una donna in carriera. Viaggia in tutto il mondo tenendo letture sulla sua malattia e sul suo modo di vivere.
Ha il suo canale YouTube con più di 850.000 iscritti che usa come piattaforma per combattere il bullismo.
“Questo è il mio scopo, è quello che voglio fare per il resto della mia vita. Mi piace pensare che non sto raccontando la mia storia, ma la storia di tutti,” ha detto al Daily Mail.


Tutti i bulli che hanno scritto cose orribili su di lei non sono riusciti a buttarla giù. Perché Lizzie è riuscita a dimostrargli di essere più forte di loro – e lei oggi ha molto più successo di quanto loro potranno mai averne.
“Sei bellissima e intelligente e puoi raggiungere qualsiasi obiettivo,” ha detto Lizzie che è ciò che le hanno sempre detto suo padre e sua madre.
“Loro mi amano nonostante gli sconosciuti,” ha detto.Lizzie ha scritto un libro sulla sua vita che è diventato un best seller, si è laureata all’università e ha una famiglia e una carriera.

“Non importa che aspetto abbiamo o che taglia portiamo, a fine giornata siamo tutti esseri umani. Vi chiedo di tenerlo a mente la prossima volta che vedrete un meme su uno sconosciuto a caso. Perché su due piedi potreste anche trovarlo divertente, ma la persona in foto molto probabilmente sta provando la sensazione opposta. Attraverso lo schermo bisogna diffondere amore, non parole che fanno male,” ha scritto Lizzie sulla sua pagina Facebook.La bellezza viene dal cuore e dall’anima. Perciò, Lizzie, sei bellissima.

Nessun commento:

Posta un commento

Domenica Live, Valentina Persia: «Ecco cosa mi è accaduto dopo il parto quando sono diventata mamma»

  Valentina Persia, a Domenica Live , racconta la depressione post-partum.