sabato 24 ottobre 2020

Violenta la figliastra per anni, la giovane soffoca il bimbo appena nato. Condannato a 8 anni e mezzo


 


Un padre ha ripetutamente violentato la sua figliastra di 11 anni, che ha poi ucciso il loro bambino, soffocandolo. 


L’uomo, che ha 56 anni e la cui identità è rimasta ignota, ha iniziato a violentare la sua figliastra nel 1992. Un incubo terminato solo nel 2019, quando la polizia lo ha arrestato.



All’epoca in cui sono iniziati gli abusi l’orco aveva 28 anni, mentre la ragazza solo 11.L’abuso, durato cinque anni, si è verificato soprattutto nella casa di famiglia nell’Australia occidentale, ma anche durante una vacanza in famiglia.Quando la vittima aveva 14 anni è rimasta incinta del figlio dello stupratore ma ha tenuto segreta la gravidanza, come riporta anche il Mirror. Ha dato alla luce il suo bambino nei bagni di un parcheggio per caravan, ma mentre cercava di impedirgli di piangere ha finito per soffocarlo a morte.



Il bambino è stato trovato il giorno successivo da una donna delle pulizie. Nel frattempo, il patrigno ha continuato a violentare la ragazza fino all’età di 16 anni.La polizia lo ha catturato a settembre dello scorso anno dopo che alla ragazza, che ora ha 39 anni, sono state rilevate le impronte digitali per una questione non correlata. Gli agenti hanno confrontato le impronte scattate nella cabina del bagno 24 anni prima.



La donna è stata inizialmente accusata di omicidio, ma la sua dichiarazione di colpevolezza per l’accusa di infanticidio è stata accettata dai pubblici ministeri e le è stata data una condanna sospesa.L’uomo è stato condannato ad una pena detentiva di otto anni e mezzo dopo aver ammesso di aver abusato sessualmente della ragazza.

Nessun commento:

Posta un commento

Fa una visita oculistica e gli trovano un tumore, Lorenzo (9 anni) operato d'urgenza: il paese si mobilita

  Sono ore d’angoscia per l’intera comunità di  Arsego  (Padova) per le condizioni di salute del piccolo  Lorenzo Facco , 9 anni, operato d’...