lunedì 16 novembre 2020

Neonata di 2 mesi uccisa dalla mamma e dalla nonna con iniezioni di eroina





La piccola di solo 2 mesi è stata uccisa atrocemente dai suoi familiari con molte iniezioni di eroina.



La polizia Americana dopo aver trovato il corpo della piccola senza vita ha arrestato la madre e la nonna, ma sembra avere colpa anche il fidanzato delle nonna.

Il corpo della bambina è stato trovato ricoperto dai segni delle numerose iniezioni. I poliziotti hanno trovato la bambina prima di sensi lo scorso week end, nella casa dove abitava insieme alla madre e alla nonna.


I medici hanno fatto di tutto per poter salvare la piccola, ma purtroppo non è stato possibile. Il suo era pieno di lividi causati dalle iniezioni, gambe, braccia e perfino in testa. I medici hanno scoperto tramite esami del sangue che nel corpo della bambina circolava eroina. La piccola Brixlee è morta nel giro di pochi giori. 

Secondo il quotidiano The Sun nella perquisizione fatta a casa della bambina i poliziotti hanno trovato grandi somme di droga e attrezzatura per poterla consumare. La madre della bambina ha partorito in casa fine Agosto e che la bambina non avrebbe mai ricevuto cure mediche.


La polizia ha quindi arrestato la ragazza con l'accusa di gravi lesioni su minori. Per lo stesso motivo gli agenti hanno arrestato la nonna e il suo fidanzato.

Per adesso non è ancora stato scoperto che abbia fatto le iniezioni di eroina alla bambina portandola alla morte.
La nonna invece è stata rilasciata Domenica scorsa su cauzione.

Nessun commento:

Posta un commento

Ragusa, in carcere l’uomo che aveva ritrovato il neonato nella spazzatura, è il padre

S volta nelle indagini sul bambino abbandonato nella spazzatura.