sabato 8 luglio 2023

Uccisa da un camion della spazzatura: «Mancherai ai tuoi quattro figli, ai sei nipoti e anche al piccolo non ancora nato»


 


A guidare la macchina che si è scontrata con un camion della spazzatura era Michelle Atherton, una donna di 47 anni, mamma di quattro figli e nonna di 6 nipoti.  



Al volante della sua Ford Fiesta, lo scorso mercoledì mattina, la donna si è scontrata con un furgone dell'immondizia in dinamiche ancora da accertare.



I soccorsi sono stati chiamati alle 7 del mattino in seguito all'incidente, ma le gravi ferite alla testa e al torace non le hanno permesso di sopravvivere. 



La donna è originaria di St Helens, borgo di circa 100mila abitanti della contea del Merseyside, in Inghilterra. La 47enne era alla guida della sua vettura quando l'autista del camion dell'immondizia pare l'abbia accidentalmente colpita. 

Michelle Maria Atherton, conosciuta da molti familiari e amici come Shelly, è morta dopo i tentativi dei paramedici di curare le ferite che tra testa e torace non le hanno dato possibilità di sopravvivere. 



«La nostra mamma era la migliore mamma che chiunque avrebbe mai potuto sognare o desiderare. Aveva un cuore d'oro e un sorriso che avrebbe illuminato qualsiasi stanza con cui abbelliva la sua presenza - hanno dichiarato i figli durante il commemoriale che si è tenuto questa mattina - Mancherai moltissimo ai tuoi quattro affettuosi figli, ai sei nipoti e al tuo nipotino non ancora nato. Ci sei stata portata via troppo presto. Ti ameremo per sempre».



Il Liverpool Echo ha riferito che la polizia è ancora nelle prime fasi delle indagini e invitano chiunque abbia visto qualcosa a comunicarlo. Il sergente investigativo Kurt Timpson della MATRIX Serious Collision Investigation Unit ha dichiarato: «La nostra indagine continua e vorrei ringraziare i membri della comunità locale che ci hanno aiutato. Tuttavia, vorrei rivolgere un appello a chiunque abbia assistito a questo incidente o abbia informazioni che potrebbero essere d'aiuto: per favore contatta il team dell'incidente. Inoltre, se vivi a livello locale o ti trovavi in ​​zona in quel momento e disponi di riprese di telecamere a circuito chiuso o dash cam, ti preghiamo di contattarci».

Un uomo di 43 anni, residente nella stessa città, è attualmente in custodia cautelare, arrestato con l'accusa di guida pericolosa e omicidio.

 

Nessun commento:

Posta un commento

Bambino di 11 mesi bruciato vivo da un'improvvisa esplosione del termosifone: travolto dal vapore mentre dormiva nella culla

Un  bambino  di soli 11 mesi è morto in seguito a un drammatico incidente mentre si trovava a casa con la mamma e le sorelline gemelle nate ...