giovedì 23 luglio 2020

Noemi, condannati i due fratelli pistoleri: 18 anni ad Armando, 14 anni ad Antonio




Il 3 maggio dell'anno scorso in un agguato a colpi di pistola una bambina di 4 anni, Noemi, restò gravemente ferita insieme alla nonna: oggi per quell'agguato con i colpi esplosi tra la folla il gup di Napoli Vincenzo Caputo (24esima sezione penale), al termine di un processo celebrato con il rito abbreviato, ha condannato a 18 anni di reclusione Armando Del Re e a 14 anni suo fratello Antonio, ritenuti responsabili.




L'agguato avvenne in piazza Nazionale, a Napoli: il vero obiettivo del raid era Salvatore Nurcaro, ritenuto un esponente di un clan loro rivale, anch'egli rimasto gravemente ferito. Al termine della requisitoria i pm antimafia Antonella Fratello e Simona Rossi avevano chiesto 20 anni di carcere per i due fratelli. Noemi rimase ricoverata in ospedale per molti giorni in pericolo di vita.

Nessun commento:

Posta un commento

Napoli, disoccupata con 4 figli non ha soldi per pagare il medico e gli dona una collanina: lui le trova un lavoro

  "Io di mortificazioni campo tutto il giorno, ma questo lo dovete accettare". Con questa frase Anna ha saldato il "conto&quo...