giovedì 23 luglio 2020

Noemi, condannati i due fratelli pistoleri: 18 anni ad Armando, 14 anni ad Antonio




Il 3 maggio dell'anno scorso in un agguato a colpi di pistola una bambina di 4 anni, Noemi, restò gravemente ferita insieme alla nonna: oggi per quell'agguato con i colpi esplosi tra la folla il gup di Napoli Vincenzo Caputo (24esima sezione penale), al termine di un processo celebrato con il rito abbreviato, ha condannato a 18 anni di reclusione Armando Del Re e a 14 anni suo fratello Antonio, ritenuti responsabili.




L'agguato avvenne in piazza Nazionale, a Napoli: il vero obiettivo del raid era Salvatore Nurcaro, ritenuto un esponente di un clan loro rivale, anch'egli rimasto gravemente ferito. Al termine della requisitoria i pm antimafia Antonella Fratello e Simona Rossi avevano chiesto 20 anni di carcere per i due fratelli. Noemi rimase ricoverata in ospedale per molti giorni in pericolo di vita.

Nessun commento:

Posta un commento

L'allarme dell'OMS sugli sciroppi per la tosse dopo la morte di 66 bambini. Cosa succede?

Scatta l' allarme  dell'Organizzazione mondiale della Sanità. Dopo la morte di ben 66 bambini in Gambia, l'Oms ha aperto un'...