venerdì 24 luglio 2020

Una donna di 72 anni da alla luce un bambino e ora è una delle madri più anziane del mondo



Crescere una famiglia è il sogno di molte persone. Ma mentre rimanere incinta è facile per
alcune donne, altre lottano per anni per poter concepire e portare una gravidanza a termine.

Per una coppia, le sfide personali e le difficoltà di concepimento hanno fatto sì che una donna speranzosa diventasse una delle madri più anziane del mondo.


Dalhinder Kaur ha sperato di avere un figlio e di crescere una famiglia per la maggior parte della sua vita. Purtroppo, sia problemi di fertilità che una faida familiare di lunga durata le hanno impedito di rimanere incinta. Come per molte donne che hanno difficoltà a concepire, Daljinder si è sentita vuota e sola per molti anni.

Quando lei e suo marito si avvicinavano ai 50 anni di matrimonio senza avere figli, la donna ha finalmente avuto la speranza di avere un figlio.


Nel settembre 2014, la coppia ha deciso di provare ancora una volta a concepire un figlio. Questa volta, hanno cercato assistenza medica attraverso la fecondazione in vitro. A causa della sua età avanzata, inizialmente ha avuto difficoltà a trovare un medico che le avrebbe fornito un trattamento di fertilità, ma alla fine ha avuto successo.

Ci sono voluti tre cicli di trattamenti di fecondazione in vitro distribuiti nel giro di due anni prima che Daljinder e suo marito ricevessero la buona notizia. Finalmente aspettavano un bambino.

Nel 2016, Daljinder ha dato alla luce un bambino sano. Sorprendentemente, la sua gravidanza è progredita senza complicazioni e ha potuto fare un parto naturale. Nonostante l’età avanzata, ha anche allattato al seno il suo bambino per diversi mesi. Al momento della nascita di suo figlio, Daljinder aveva 72 anni, cosa che l’ha resa una delle madri più vecchie del mondo.

Nessun commento:

Posta un commento

Napoli, disoccupata con 4 figli non ha soldi per pagare il medico e gli dona una collanina: lui le trova un lavoro

  "Io di mortificazioni campo tutto il giorno, ma questo lo dovete accettare". Con questa frase Anna ha saldato il "conto&quo...